Perito Moreno, il ghiacciaio più bello del mondo

Ci sono ghiacciai e ghiacciai. Quelli di montagna, dalle Alpi all’Himalaya, sono il mito da scalare e da temere. Quelli in riva al mare, nelle regioni fredde del mondo, sono spettacolari per gli icerberg che li circondano. E poi c’è lui, il ghiacciaio dei ghiacciai. Il più spettacolare e leggendario bacino d’acqua allo stato solido del pianeta: il ghiacciaio Perito Moreno.Perito Moreno (5)

Duecentocinquanta chilometri quadrati di calotta per una lunghezza complessiva di 30 chilometri di ghiaccio. Il tutto nel cuore della Patagonia argentina, nella provincia di Santa Cruz, dove si trova il complesso di ghiacciai dello Hielo Sur, il terzo al mondo per estensione dopo l’Antartide e la Groenlandia. Già questi numeri potrebbero bastare a rendere questo ghiacciaio unico nel suo genere, ma c’è di più. Il Perito Moreno possiede una caratteristica particolare che lo rende straordinario, quella del movimento. Grazie a questa sua unicità il ghiacciaio regala un’esperienza straordinaria a turisti, viaggiatori e scienziati che si avvicinano alla sua massa. Negli anni è  diventano una delle principali attrazioni naturalistiche dell’Argentina e di tutto il Sudamerica.

Lo straordinario ciclo Diga/Rottura del ghiacciaio

Il Perito Moreno è un ghiacciaio vivo che si sposta ed avanza all’incredibile velocità di 2 metri al giorno. La sua massa si trova a Ovest del lago Argentino sul campo dello Hielo Sur, ma la parte anteriore del ghiacciaio poggia per 5 chilometri sulla superficie del lago. Moreno (12)Questa particolarità consente al ghiacciaio di avanzare velocemente “scivolando” su un cuscino d’acqua tanto da raggiungere la sponda Est del Lago nel punto dove è ubicata una penisola denominata “Penisola Magallanes”.

Quando il ghiacciaio raggiunge la penisola taglia in due il lago formando uno sbarramento simile ad una diga. La massa d’acqua del lago meridionale formato dallo sbarramento rimane, però, sollevata rispetto al lago settentrionale. Questo sollevamento (che può raggiungere anche i trenta metri) genera una fortissima pressione sul ghiacciaio che unita al costante avanzamento in direzione Est del fronte del Perito Moreno provoca la rottura e il collasso di enormi blocchi di ghiaccio. Questo primo importante fenomeno avviene anche più volte nell’arco di una giornata ed è facilmente osservabile.

Con il passare del tempo,  la costante pressione dell’acqua nel punto dello sbarramento scava un tunnel nel ghiacciaio formando un vero e proprio ponte. Quando il tunnel diventa troppo largo e la pressione esercitata sulla massa di ghiaccio diventa insostenibile viene raggiunto il cosiddetto “punto di rottura” e lo sbarramento crolla riunendo così le due parti del lago.

Purtroppo il momento della “rottura” non è facilmente determinabile. Tutto il fenomeno avviene ciclicamente ma le tempistiche cambiano a  seconda delle stagioni, delle condizioni climatiche e atmosferiche. In generale la rottura può avvenire con una frequenza che varia dalle due volte all’anno fino ad una volta ogni dieci anni. L’ultima rottura è avvenuta l’8 marzo 2016. Moreno (14)La precedente rottura del ponte di ghiaccio e la separazione tra ghiacciaio e penisola è avvenuta il 19 gennaio del 2013, mentre la prima rottura documentata risale al 1917. Essere presenti al momento della caduta del ponte  è un’esperienza irripetibile nella vita che solo pochi fortunati possono godere e non è immaginabile, soprattutto dall’Italia, programmare un viaggio in Patagonia al Perito Moreno in funzione dell’osservazione del fenomeno.

Ammirare la maestosità del ghiacciaio, sentire lo scricchiolio delle colonne di ghiaccio e vederle staccarsi dalla calotta per schiantarsi in acqua e trasformarsi in iceberg, vale un viaggio in Argentina. Personalmente ho visitato il Perito Moreno nel momento in cui il fronte del ghiacciaio aveva appena formato lo sbarramento raggiungendo la penisola Magallanes. E’ uno dei momenti comunque spettacolari perché le guglie di ghiaccio sono visibilissime e a breve distanza mentre ai lati dello sbarramento si possono ammirare gli enormi iceberg che si staccano dal fronte di ghiaccio. Non c’è ancora il ponte e il tunnel, ma lo spettacolo è comunque straordinario.

Raggiungere il ghiacciaio Perito Moreno

Il Perito Moreno si trova a un’ottantina di chilometri da El Calafate, cittadina considerata dai turisti la capitale della Patagonia meridionale. Il ghiacciaio di trova nel parco nazionale “Los glaciares” (ingresso giornaliero a pagamento) e si può raggiungere in auto, in bus o acquistando uno dei tour venduti dalle agenzie della cittadina. El Calafate, invece si raggiunge in aereo da Buenos Aires o da Ushuaia con la compagnia Aerolineas Argentina. (Clicca e leggi: Ushuaia, viaggio nella Tierra del Fuego). La cittadina si può raggiungere anche in bus dalla capitale della Tierra del Fuego con un viaggio di circa un giorno.Perito Moreno (6)

Il sito

Davanti al fronte del ghiacciaio Perito Moreno i responsabili del parco nazionale hanno realizzato un complesso dotato di servizi di ristorazione, un piccolo museo e negozi di souvenir. Di fronte al centro direzionale è stata poi realizzata una enorme struttura a passerelle e balconate che si affacciano sull’estremità del ghiacciaio. Un “mirador” che si può percorrere in lungo in largo e che, quando il ghiacciaio è nella usa fase di “sbarramento”, dista pochissimi metri dalla calotta.

Il Perito Moreno si può ammirare anche in altri modi. Innanzitutto navigando il lago argentino con imbarcazioni che si portano (alcune) a distanza ravvicinata alle guglie del ghiacciaio. (Comunque più lontani rispetto alle balconate del “mirador”). Alcuni tour operator organizzano, invece, escursioni direttamente sul ghiacciaio. Questo tipo di escursioni sono assolutamente sicure perché la parte della calotta esplorabile è molto distante dal punto di rottura (e, di solito poggia sulla terra ferma). L’esperienza è da provare anche se è più simile ad altre escursioni sui ghiacciai patagonici. Per coloro che, infine, sono disposti a spendere cifre ragguardevoli il ghiacciaio si può anche sorvolare in elicottero o con piccoli aerei di compagnie private.Moreno (2)

El Calafate

Un cenno su questa attivissima cittadina è d’obbligo. El Calafate è un punto di partenza prediletto per l’esplorazione della Patagonia meridionale argentina. E’ anche un punto di approdo sicuro dopo settimane o giorni passati ad esplorare  i sentieri impervi  e le zone isolate della Patagonia. Ad El Calafate c’è tutto. E’ un angolo di Occidente e internazionale dall’atmosfera, però, tipica del posto di frontiera.

In città è disponibile ogni tipo di alloggio: dall’hotel di lusso agli ostelli per backpackers fino alle sistemazioni in abitazioni private. Il centro è ricco di ristoranti che servono pietanze internazionali e piatti tipici della Patagonia e argentini come la Parilla di carne e l’Asado. Ovunque si beve il tipico Maté argentino e ci sono negozi di tutti i tipi: dalle gioiellerie ai negozi di souvenir fino a quelli specializzati nell’Outdoor. Durante una sosta a El Calafate si può passeggiare sulle sponde del lago argentino o immergersi nella cultura del posto visitando il museo cittadino. Oppure ci si può semplicemente rilassare in attesa di nuove avventura nella Patagonia argentina.

Be the first to comment on "Perito Moreno, il ghiacciaio più bello del mondo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*