Savoia da sogno: Sciare a Tignes

Una delle piste ad alta quota di Tignes

Trecento chilometri di piste da percorre sempre con gli sci ai piedi e neve garantita per 365 giorni l’anno. Con l’inverno alle porte per molti viaggiatori è tempo di cominciare a pensare e programmare una vacanza sulla neve e una delle possibili mete è Tignes nelle alpi francesi.

Oggi vi parlo di una delle località sciistiche più belle d’Europa, purtroppo poco conosciuta dagli italiani, ma che eguaglia se non addirittura supera i famosi circuiti dolomitici mete predilette degli sciatori nel nostro Paese.

La ski map Espace Killy che comprende le località di Tignes e Cal dìIsère

La ski map Espace Killy che comprende le località di Tignes e Val d’Isère

Tignes è una delle gemme dell’alta Savoia francese. L’area è rinomata per le sue specialità culinarie e per i suoi immensi comprensori sciistici come Val Thorens, la stazione sciistica più alta d’Europa, e Le Trois Vàllées, il comprensorio sciistico più grande del mondo. (Leggi l’articolo: “Sciare a Val Thorens”). In quest’area, immerso nel parco nazionale della Vanoise, c’è, appunto, Tignes. Il villaggio è ubicato a circa 2.100 di altezza proprio sotto il picco “La Grande Motte” (3.656) ed è  collegato dal circuito sciistico Espace Killy alla rinomata località di Val d’Isère. (sede annuale di una delle tappe della coppa del mondo di sci).

Raggiungere Tignes

Nonostante Tignes sia ubicato a pochi chilometri in linea d’aria dal confine italiano raggiungere la località sciistica dal nostro Paese richiede diverse ore di auto da percorrere quasi sempre su strade di montagna. Questo perché il villaggio è immerso nel massiccio alpino che divide la Francia dall’Italia e non è nelle immediate vicinanze di nessuno dei trafori che connettono i due Paesi. Il percorso più breve in auto (5 ore da Milano, 3 ore e mezza da Torino) è quello che arriva in territorio francese dal traforo del Frejus, scende il massiccio alpino francese della Savoia fino ad Albertville e torna indietro in direzione delle Alpi imboccando la statale per Moutiers-Bourg Saint Maurice. Da lì la strada continua fino a Tignes.

Una seconda opzione è quella che transita per il traforo del Monte Bianco per poi piegare a Ovest attraversando diversi villaggi alpini (tra cui la località sciistica di Megéve) e transitando lungo strade statali sino a giungere nuovamente ad Albertville. Da lì poi il percorso prosegue identico al primo (opzione più lunga rispetto alla prima). Infine, in estate, è aperto il percorso più breve che sfrutta il passo alpino del Moncenisio e arriva direttamente a Tignes in pochi minuti (il passo è chiuso già a ottobre e la strada si trasforma in parte in una delle piste del comprensorio).

Tignes (6)Se si opta per i mezzi pubblici il grande centro urbano di riferimento è comunque Albertville, in aereo l’aeroporto più vicino è quello di Grenoble.

La località sciistica

Tignes è ricchissima di attività e di divertimenti che vanno oltre lo sci. Il villaggio è composto da diverse frazioni e si estende dai 1.800 ai 2.100 metri di quota. Le frazioni migliori per partire dal proprio alloggio direttamente con gli sci ai piedi sono Tignes Le Lac e Tignes Val Claret.

“Le Lac” è una frazione composta da un grande complesso immobiliare di oltre 10 piani di appartamenti, negozi e bar, più una corona di chalet ubicati attorno al complesso principale. Consiglio “Le Lac” a chi ha un budget limitato e soprattutto per i giovani.

Val Claret, invece, offre sistemazioni più care, ma è anche il vero cuore di Tignes in cui si può passeggiare per un tratto di strada semipedonale, si può curiosare nei negozi e la scelta dei ristoranti è di gran lunga più ampia. In ogni caso esiste un servizio bus navetta gratuito da Le Lac a Val Claret (e viceversa) attivo praticamente 24 ore su 24 con una frequenza di 15 minuti e un transito di 10 minuti.

Tignes è, dunque, una località sciistica dove si possono praticare gli sport più diversi o semplicemente trascorrere alcuni giorni in totale relax. Oltre lo sci e lo snowboard che rappresentano le attrattive principali si può praticare l’alpinismo, l’escursionismo (magnifiche ciaspolate in zone off-limits agli sciatori), il parapendio, il pattinaggio, la motoslitta e il dog sled, il nuoto, lo squash, il fitness e perfino il diving. Sì, ci sono anche le immersioni tra le attrazioni di Tignes che si possono fare nel lago gelato che divide le frazioni di Le Lac e Val Claret. Chi non bada a spese può anche concedersi una escursione in elicottero. Proprio nel mezzo del comprensorio sciistico dell’Espace Killy è ubicato tra l’altro anche un piccolo aeroporto per l’atterraggio di mono e bi motori direttamente sulla neve.

Tignes (8)Sul fronte ristoranti, apres ski e vita notturna in genere, Tignes è al top. Si può cenare con un hamburger e poi fare follie in discoteca ballando tutta la notte, oppure degustare una tranquilla cena con tipico menu savoiardo e poi rilassarsi in uno dei bar di Val Claret. Durante le feste e le manifestazioni in programma a Tignes il paese attira veri e propri nomi dello show-biz. Basti pensare che gli eventi clou del comprensorio come il Capodanno vedono normalmente la partecipazione di star francesi della musica internazionale come David Guetta o Martin Solveig.

Lo sci a Tignes

Il comprensorio è veramente grande e, se si estende anche allo Espace Killy diventa gigantesco: 300 chilometri di piste, appunto, con la stratosferica cifra di 88 impianti di risalita che servono 156 piste di tutti i livelli di difficoltà (20 piste verdi, 67 blu, 40 rosse e 26 piste nere). Ci sono 2 snow-park tra i più belli d’Europa (quello di Val Claret è dotato di una grandissima Half pipe) e si può sciare a quote superiori ai 3 mila metri. Gli impianti di risalita sono tutti modernissimi con seggiovie a 6 e 8 posti, cabinovie e con una treno sotterraneo che parte da Val Claret e percorrendo un tunnel scavato all’interno della montagna raggiunge le piste ubicate sopra quota 3mila metri.

Ci sono poi i fuoripista: tantissimi e piuttosto sicuri grazie al servizio di pattuglia che viene effettuato nella località sciistica ed alcuni check point ubicati nel comprensorio al quale gli sciatori possono accedere tramite skipass (meglio comunque sempre dotarsi di strumentazione tipo Arva se si ha intenzione di andare spesso fuori pista).

Infine c’è anche lo sci estivo che si può fare percorrendo le piste del ghiacciaio della Vanoise alle quale si accede direttamente da Val Claret e che è dotato di ben 7 impianti di risalita (un numero eccezionalmente alto per un comprensorio estivo).

Il mio appartamento a Tignes Val Claret

Il mio appartamento a Tignes Val Claret

Prezzi Skipass e alloggio

Il prezzo dello skipass è in linea con le maggiori località sciistiche europee e italiane. Se poi si tiene conto della straordinaria offerta di piste ed impianti di risalita è quasi a buon mercato. 54 euro per il giornaliero che copre l’Espace Killy, 270 euro per 6 giorni di Skipass che scendono a 228 euro se si opta per la sola opzione di Tignes.

Gli alloggi disponibili nella varie frazioni sono di tutte le qualità e di tutti i prezzi. Si va dalla classica sistemazione francese in un appartamento “Studio” (monolocale con divano-letto) ad appartamenti moderni bi o trilocali, fino ai veri e propri chalet di montagna in stile alpino che possono ospitare una intera comitiva. Anche l’offerta degli hotel è considerevole.

Tignes, però, è senz’altro una località molto conveniente rispetto a quelle italiane, soprattutto se si opta per un soggiorno fuori dai picchi stagionali (Natale, Pasqua e mese di febbraio). Tignes (3)Ho appena effettuato una prenotazione di prova sul sito internet della località sciistica (clicca qui): un monolocale a Val Claret per una settimana (7 notti) per due persone il primo fine settima di marzo 2016 (ancora in piena stagione, quindi) viene venduto a 349 euro (il prezzo è per 2), il prezzo scende addirittura all’incredibile cifra di 179 euro per una monolocale a Tignes-Le Lac (A gennaio il costo è di 205 euro). A conti fatti una settimana di sci (alloggio e skipass) per due persone può costare attorno ai 300 euro a testa.

Infine la stagione sciistica di Tignes è incredibilmente lunga (si estivo escluso). Si scia da novembre fino alla prima settimana di maggio con un manto nevoso che di solito non scende mai sotto il metro. Il divertimento è assicurato!

 

 

Be the first to comment on "Savoia da sogno: Sciare a Tignes"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*