Maastricht, shopping e cultura nel Sud dell’Olanda

I più se la ricordano per il famigerato trattato. Quel trattato costato enormi sacrifici che nel 1992 dettava le regole ferree per entrare nell’UE. Una nomea immeritata quella di Maastricht che, invece, è una delle città più suggestive dei Paesi Bassi. IMG_4187Certo, chi per la prima volta ha in programma un viaggio in Olanda, sceglierà come meta primaria Amsterdam, Rotterdam e i paesini dove si possono vedere da vicino i famosi mulini a vento e le distese di tulipani. Ma chi, invece, si è già goduto i circuiti turistici più noti e ha il desiderio di scoprire un nuovo aspetto della cultura e della storia, a Maastricht non rimarrà di certo deluso. (scopri le altre destinazioni in Olanda).

La città è posta sull’estrema punta meridionale del Paese ed è capoluogo del Limburg. Praticamente chi si trova a Maastricht ha già mezzo piede in Belgio. Infatti, a chi parte in aereo dall’Italia,, conviene atterrare a Bruxelles e raggiungere i Paesi Bassi in treno. Questa sua vicinanza con il Belgio rende gli abitanti di Maastricht fascinosamente diversi dal resto degli olandesi. Intanto gli abitanti di Maastricht sono più aperti e “caciaroni” rispetto agli olandesi del Nord più freddi e riservati.

Amano le feste, soprattutto il Carnevale, amano bere e stare in compagnia (una caratteristica tipica del Sud dei Paesi Bassi). Sono anche un po’ più disordinati come i loro vicini belgi. Maastricht è, comunque, una città olandese sotto tutti gli aspetti (pulizia in primis). E’ attraversata dalle acque della Mosa, un grande fiume navigabile che separa il centro cittadino e la storica fortezza dai quartieri più residenziali. (E’ possibile effettuare una crociera sulla Mosa). E’ abitata da circa 120mila olandesi e l’architettura dei suoi edifici è la tipica della case olandesi dei centri urbani del resto del Paese.IMG_4182

Cosa vedere a Maastricht

Il centro storico è un museo a cielo aperto con decine di viuzze che fanno perdere l’orientamento ai turisti ma che rendono una visita della città molto affascinante. La città è ricca di chiese, che segnano la storia della zona, di cui la più famosa è la basilica di San Servazio (in stile romanico). Servazio fu primo vescovo di Maastricht nel quarto secolo dopo Cristo. C’è addirittura, una chiesa gotica trasformata in una grande libreria. (Un vero paradiso per gli amanti della lettura che conoscono l’olandese).

Le strade del centro storico convergono sulla classica piazza del mercato, la Markt dove avvengono i principali appuntamenti cittadini. Tutta Maastricht è disseminata di locali, bar, Eetcafé (bar che servono cibo caldo) coffe-shop e tantissimi negozi di ogni genere. Chi invece, predilige la cultura può visitare il “Bonnefantenmuseum”, ubicato sulla riva destra della Mosa, in cui è custodita una collezione di dipinti dei più famosi maestri fiamminghi del Seicento. Nel museo c’è anche uno spazio dedicato all’arte moderna.IMG_4201

Cultura e divertimento

Chi ha intenzione di dedicare più giorni all’esplorazione della città resterà stupefatto dalla quantità di cose che si possono vedere a Maastricht. Su tutte, alla periferia Sud della città ci sono le fortificazioni di Maastricht: Il Fort S. Pieter, e, sottoterra le grotte di S. Pieter, dove si estraeva la Marna (una particolare roccia) fin dai tempi dei primi insediamenti romani. La visita guidata alle grotte (20.000 cunicoli) è un must per chi trascorre il weekend a Maastricht. Bella anche quella alle “case matte”, una serie di fortificazioni che venivano usate nell’antichità in caso di assedio. IMG_4188

E, ancora: si può visitare il museo “aan the Vrijthof”, dedicato agli ultimi 500 anni di storia della città e il museo dell’istituto nazionale di architettura. Un concentrato di cultura e divertimento insomma. Un connubio scandito dalla presenza di una prestigiosa università che segna il carattere della città. Maastricht è anche la città che ha dato i natali a Jean Pierre Minckeleers, inventore del gas illuminante, prodotto famoso a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento. IMG_4152Una particolarissima statua dell’inventore con una torcia a gas perennemente accesa si trova nella piazza principale della città.

Maastricht è visitabile tutto l’anno. L’atmosfera più festaiola è prima di Natale e a febbraio quando la città diventa teatro di uno dei Carnevale più belli d’Olanda. Maastricht dispone di una abbondante varietà di alloggi, dagli hotel di lusso alle sistemazioni economiche in ostello. Si può perfino alloggiare su una delle chiatte che impreziosiscono il panorama lungo la Mosa.

 

Be the first to comment on "Maastricht, shopping e cultura nel Sud dell’Olanda"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*