Nuova Zelanda, viaggio nella Terra di Mezzo II Parte

Terra di Mezzo Signore degli Anelli Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è stata il teatro del più grande colossal cinematografico di tutti i tempi: la saga del Signore degli Anelli. Le location straordinarie della Terra di mezzo e della lotta tra il bene e il male raccontate nel capolavoro fantasy di Tolkien sono ancora visitabili e attirano ogni anno migliaia di turisti (anche italiani) dall’altra parte del mondo.

Nell’isola Nord della Nuova Zelanda sono ubicate molte location spettacolari. Il set della Contea e di Hobbiville, La regione oscura di Mordor con il monte Fato, Lothlòrien e molte anche location. (leggi il reportage sull’isola Nord). Il viaggio nella Terra di Mezzo continua ora nell’isola Sud della Nuova Zelanda.

La Terra di Mezzo

terra-di-mezzo-mapDalla capitale Wellington si parte in traghetto per l’isola Sud. In tre ore e mezza di navigazione si raggiunge l’approdo di Picton. Da lì si prosegue verso Ovest fino a giungere a Nelson, capoluogo di una delle 5 autorità unitaria della Nuova Zelanda. La cittadina, che conta circa 46mila abitanti, è uno dei centri maggiori del Paese per arte e artigianato. Ha ospitato il cast della trilogia cinematografica della saga per diverso tempo. Ma c’è di più, nel cuore di Nelson c’è la sede della bottega di Jens Hansen. E’ qui che è stato forgiato l’Anello del potere, l’Unico anello, nelle sue varie dimensioni utilizzato poi per le riprese dei film. (Per esigenze di riprese sono stati forgiati circa 40 anelli del potere). Ovviamente ancora oggi il laboratorio fa del gioiello realizzato per il Signore degli Anelli, uno degli articoli di punta da acquistare.

Lasciata Nelson, il viaggio nella Terra di mezzo continua ancora verso Ovest. Si segue il percorso della Coastal Highway n.°60. In un paio d’ore di auto si giunge a Takaka Hill per un interessante percorso di trekking (si sale sull’omonima collina). Durante questa escursione ci si inoltra nella Chetwood forest, la foresta attorno alla cittadina Brea, ubicata al confine con la Contea. Qui sono state girate le scene della partenza di Frodo e degli altri Hobbit , da Brea in direzione di Gran Burrone.

Nella zona è ubicata anche la spettacolare Harwood hole, un vero e proprio buco nel terreno. Questa cavità naturale è una delle più importanti dell’emisfero Sud del mondo ed è profonda 357 metri. In questo luogo sono state ambientate alcune sequenze del viaggio della Compagnia dell’Anello nel regno di Moria.

Sorvolando i luoghi del Signore degli Anelli

Subito a Sud di Takaka Hill si apre la sterminata zona del Kahurangi national park. (4.520 km quadrati). All’interno di questo territorio sorgono i monti Olympus e Oven, rispettivamente utilizzate nella trilogia. Il primo è stato utilizzato per alcune sequenze delle scene di ambientate a Gran Burrone e, soprattutto, come location della scena in cui la compagnia incontra i corvi spia mandati da Saruman. Sul monte Oven è stata, invece, girata la sequenza dell’uscita della Compagnia dell’Anello dalle miniere di Moria a Dimrill Dale. Purtroppo queste due location non sono raggiungibili con mezzi convenzionali e si possono visitare solo acquistando un tour in elicottero che parte da Nelson.wanaka

Rohan e Edoras

Il viaggio continua con l’esplorazione della parte centrale dell’Isola Sud della Nuova Zelanda. Al centro, appunto, c’è un’area compresa tra altipiani, vallate e montagne. La zona più spettacolare e famosa di questo punto del Paese è Erewhon e l’omonima Erewhon station.

La “station” è una grande fattoria per l’allevamento dei cavalli che il punto di partenza per le escursioni nella zona. (anche a cavallo). L’area è stata per quasi un anno lo spettacolare set delle riprese del film che riguardano il regno di Rohan e dei suoi cavalieri. E’ qui che è stata realizzata l’imponente scenografia di Edoras, la capitale del regno. Oggi il set non c’è più ma la collina su cui era posta strategicamente Edoras è visitabile. (Il colle si trova in corrispondenza del Mount Potts Station). Sempre nella valle vicina a Erewhon, la Rangitata valley, è stata presa come riferimento per lo scenario del Fosso di Helm. Al contrario di Edoras, il Fosso di Helm non è mai esistito. E’ stato realizzato in studio e messo digitalmente sullo scenario della Rangitata valley. In luogo è comunque spettacolare e visitabile.argonath

La grande battaglia della Terra di mezzo

Guidando per circa 300 chilometri verso Sud, si arriva alla piccola località di Twizel. Questa cittadina di poco più di mille abitanti si trova vicino ad un’area pianeggiante quasi completamente priva di insediamenti umani, Sullo sfondo di quest’area spiccano le montagne innevate per alcuni mesi l’anno. Uno scenario perfetto, insomma, come location per la più grande battaglia della trilogia cinematografica. (E del romanzo di Tolkien). Per questo Peter Jackson ha girato in questo luogo la famosa battaglia dei Pelennor fileds (I campi di Pelennor). E’ il più grande combattimento avvenuto nella terza era della Terra di mezzo. Lo scontro tra le forze del bene e del male davanti alle mura di Minas Tirith nel terzo capitolo della saga: Il ritorno del re.

Queenstown e d’intorni

Ancora più a Sud comincia la stupefacente zona della Southern Alps. Le Alpi del Sud della nuova Zelanda sono una catena che comprende picchi alti anche 3000 metri e sono uno dei posti più rinomati per lo sci di tutto l’emisfero Australe del Mondo. Le alpi sono state utilizzate come scenario per molte delle sequenze della trilogia, in particolare per rappresentare le Montagne nebbiose.lotr-map-nz

Nella zona attorno a Queenstown, la capitale dello sci della Nuova Zelanda, ci sono tantissime location da visitare. Si parte da Wanaka e dal suo lago. Qui sono state girate le scene di apertura delle Due Torri e il volo di Gandalf verso Rohan attraverso le montagne nebbiose. Parte della scena è visibile da Wanaka, per il sorvolo, invece, è necessario un tour in elicottero. Nella parte Ovest del lago Wanaka è stata girata anche la scena delle rovine del Sud di Gran Burrone.

Scendendo verso Queenstown, poco prima della cità, si arriva al fiume Kawarau. Questo corso d’acqua è stato utilizzato (come nell’isola Nord) per alcune riprese del fiume Anduin. In particolare è visitabile il punto dove nel film e nel romanzo sorgono gli Argonath. Le statue giganti dei re di Gondor sono state disegnate al computer. Il punto esatto ripreso dal film è vicinissimo al sito utilizzato per il Bungee jumping.

A pochi chilometri da Queentown c’è Arrotown. Qui è stata girata la scena del Ford of Bruinen. E’ il momento in cui Frodo, ferito a morte, sta per essere catturato dai cavalieri neri. Grazie all’intervento magico dell’elfo Arwen che scatena le acque del fiume contro i cavalieri neri, lo Hobbit si salva. Sempre nella zona: nella località sciistica di The Remarkables, sono state girate alcune sequenze del viaggio della Compagnia dall’uscita delle miniere di Moria a Lothlorien.

La tappa obbligata del viaggio è, poi Queentown. Non tanto per il Signore degli Anelli, quanto per il posto stesso che è uno dei più famosi e frequentati dai turisti nel Paese. Nel cuore della cittadina, a Deer Park sono state girate alcune scene del film.

Altre location vicino a Queenstown

Due location vicine tra loro, ma lontane sia nella sequenza temporale del racconto che sulla mappa della Terra di mezzo, si trovano a pochi chilometri da Queenstown. (a Ovest della città). La prima è Hamon Hen, dove Boromir muore dopo aver cercato di impossessarsi dell’anello. Il sito dove venne realizzato il set è a Closeburn, sulla strada che va verso il Moke lake. Sempre lì è stata girata la scena in cui Sam vede gli Oliphanti nell’Ithilien.25946_the_lord_of_the_rings

Verso Sud

 La parte Sud dell’Isola Sud noezelandese (a distanza di Auto da Queentown) è ancora ricca di location. Attorno alla località di Glenorchy, si trovano le location utilizzate per le riprese di Isengard e di Lothlorien. Qui si trova anche Dunharrow, il luogo dove l’esercito di Rohan si riunisce prima della grande battaglia e dove Elron raggiunge Aragorn per dargli la spada di Isildur. A Nord di Glenorchy c’è anche il monte Earnslaw utilizzato per le riprese del monte Caradhras. Più a Sud, infine, nella zona attorno al Mavora lakes, si trovano le location di Hamon Hen (scena di frodo e Sam che lasciano la Compagnia) e della foresta di Fangorn. (leggi il reportage sull’isola Nord).

 

 

Be the first to comment on "Nuova Zelanda, viaggio nella Terra di Mezzo II Parte"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*