Globe, Il teatro di Shakespeare a Londra

Al via con Amleto la stagione estiva del teatro dove recitò il più grande drammaturgo del mondo.

“To be or not to be”, “essere o non essere”, tutti almeno una volta abbiamo sentito o citato questi versi, i più William Shakespeare, il grande drammaturgo inglese del Seicento che ha regalato all’umanità opere come Amleto, Romeo e Giulietta, Otello, Macbeth o Le allegre comari di Windsor. globe webShakespeare nacque e morì a Stratford, cittadina della contea del Warwickshire (nell’Inghilterra centrale), ma è a Londra che conobbe fama e fortuna, e mise in scena le più grandi tra le sue opere teatrali. Londra è piena di segni antichi e moderni che testimoniano quanto il mito shakespeariano abbia segnato la cultura inglese e occidentale. Dagli hotel che prendono il suo nome, ai pub (leggi: il giro dei migliori pub di Londra), dalla statua del drammaturgo a Leicester square, alla sua casa londinese. Ma c’è un simbolo che più tutti fa rivivere ancora oggi il mito shakespeariano: il palcoscenico del “Globe”, il teatro di Shakespeare, il luogo dove il “mondo” conobbe le sue straordinarie opere. Chi si trova per turismo o per lavoro a Londra non può non includere tra le tappe del suo soggiorno una visita al teatro di Shakespeare. Perché il Globe non rappresenta solo un pezzo importantissimo di storia inglese e del teatro, ma è anche uno dei simboli che caratterizza al massimo l’animo e la cultura dei londinesi. Il Shakespeare Globe Theatre si trova sulle rive del Tamigi, lungo la stupenda passeggiata che si sviluppa dalla ruota panoramica di Londra, fino al mitico London Bridge, passano per la celeberrima Modern Tate Gallery, l’iconico Borough market (a Southwark) e, appunto al teatro di Shakespeare. Il Globe è ubicato esattamente sulla sponda Sud del fiume, tra il Millennium bridge (il ponte pedonale che arriva fino a Saint Paul) e il ponte di Southwark. Il teatro è una riproduzione perfettamente identica all’originale costruito nel 1599 (in epoca elisabettiana) e andato distrutto in un incendio nel 1613. 1280px-Globe_Theatre_InnenraumEra il teatro in cui Shakespeare lavorava e si esibiva insieme alla sua compagnia. L’attuale Globe è il terzo teatro realizzato sulle ceneri del primo. Dopo l’incendio, infatti, ne venne costruito un secondo nel 1614 che poi venne chiuso dal governo dei Puritani (che proibirono le rappresentazioni teatrali) e successivamente demolito nel 1644. Il nuovo teatro di Shakespeare sorge a 230 metri dal sito dove fu eretto il teatro originale a Riverbank. L’ubicazione attuale sulle sponde del Tamigi è stata appositamente scelta per ricreare l’atmosfera originale del Seicento. Ricostruire il teatro nel punto esatto dell’originale oltre che ad essere impossibile (ad oggi c’è un condominio) non avrebbe reso giustizia all’atmosfera che si respirava a quel tempo perché, dopo 400 anni, il quartiere di Riverbank non è più lungo le sponde del fiume, ma è arretrato verso Sud. Il teatro è realizzato interamente in legno, ha una struttura circolare e la platea è un grande spazio aperto in cui gli spettatori assistono agli spettacoli in piedi come ai tempi delle rappresentazioni shakespeariane nel Seicento. I posti a sedere sono ubicati nelle gallerie che, a semicerchio, abbracciano il palco che si staglia sulla platea quasi a formare un tutt’uno. Non è raro, infatti, che durante le rappresentazioni parte della platea venga utilizzata dagli attori dando la sensazione al pubblico di entrare fisicamente nella rappresentazione. Non solo, la platea è anche interamente scoperta perché il tetto ha una grande apertura nella parte centrale del teatro per far passare la luce naturale. Il progetto per la ricostruzione del teatro risale al 1987 e il Globe venne completato nel 1997. Il teatro è aperto tutti i giorni e si può visitare sia per conto proprio che con un tour guidato in cui si possono scoprire anche tanti aneddoti e segreti sulla vita e le opere di Shakespeare. Se si vuole, però, veramente vivere un’esperienza indimenticabile al “Globe” il consiglio è quello di assistere ad una rappresentazione teatrale. 20140423_191623Ancora meglio è assistere ad una delle opere di Shakespeare che vengono allestite il più delle volte esattamente come erano allestite oltre quattrocento anni fa. La stagione estiva 2016 dello “Shakespeare Globe Theatre” apre il 23 e 24 aprile con un evento straordinario: il ritorno al Globe dell’Amleto, il classico tra i classici del panorama Shakespeariano, dopo un tour mondiale della compagnia teatrale del Globe durato ben due anni. Il tour era cominciato proprio a Londra negli stessi giorni del 2014. Tra le rappresentazioni in calendario nei prossimi mesi è assolutamente da non perdere il Macbeth che andrà in scena dal 18 giugno al primo ottobre con diverse rappresentazioni ogni settimana. Un altro appuntamento shakespeariano in calendario è quello del Mercante di Venezia in scena dal 4 al 15 ottobre. In programma anche una serie di eventi collegati alle celebrazioni per i 400esimo anno della morte di Shakespeare nel 1616 (visita il sito del Shakespeare Globe Theatre).

 

Be the first to comment on "Globe, Il teatro di Shakespeare a Londra"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*