Val Thorens, sciare nel villaggio alpino più alto d’Europa

Una veduta del villaggio alpino di Val Thorens ripresa da una delle piste da sci. Val Thorens è il più alto resort sciistico d'Europa ed è collegato al circuito de "Le trois Vallée"

Sciare in uno dei comprensori più grandi del mondo con tanta neve fino a maggio? O rilassarsi nel villaggio alpino più alto d’Europa, divertirsi in un ambiente internazionale raggiungibile in poche ore di auto dall’Italia. E tutto a prezzi stracciati che, in bassa stagione, rasentano l’assurdo. Non è uno scherzo, ma una realtà consolidata da anni purtroppo poco nota ai turisti italiani. E’ Val Thorens, la località sciistica dell’Alta Savoia, a un centinaio di chilometri dal Piemonte, che dal 1971 accoglie migliaia di turisti a stagione (soprattutto inglesi, olandesi e tedeschi) offrendo un spettacolo naturalistico unico, buona cucina e, soprattutto, piste immacolate per quasi tutto l’anno.

Apres ski in baita

Apres ski in baita

Sciare fino a maggio

La neve rappresenta la vera attrazione della località francese. Il villaggio di Val Thorens è posto a 2.300 metri di altitudine nel cuore del parco nazionale della Vanoise. E’ circondato da sei ghiacciai e cime come l’Aiguille de Péclet che superano i 3.500 metri di quota. Qui la stagione sciistica comincia la fine di novembre e termina il primo fine settimana di maggio. La neve c’è praticamente sempre anche in paese e sulle piste ce n’è sempre almeno un metro e mezzo (la quantità normale di neve in pista supera abbondantemente i 200 centimetri). Data la particolare posizione della località turistica e l’altitudine elevata, infatti, ogni precipitazione dall’autunno alla tarda primavera è di carattere nevoso. (Guarda la gallery di Val Thorens).

E’ facile, quindi, immaginarsi di quale manto bianco possa essere dotata la località sciistica dove, tra l’altro i cannoni sparaneve sono pressoché sconosciuti. Sono presenti ben 31 impianti di risalita che trasportano velocemente gli appassionati in vetta alle 79 piste disponibili. L’altezza massima sciabile raggiunge addirittura 3.230 metri di quota. Le soste lungo le piste sono garantite dalla capillare presenza di chalet e punti di ristoro dotati di tutti i servizi in cui si possono gustare le specialità tipiche della Savoia.

Val Thorens

Divertirsi a Val Thorens

Sul fronte dei divertimenti e dell’intrattenimento in paese ci sono quasi un centinaio di locali tra ristoranti tradizionali, pub bar e discoteche. Imperdibile per i più giovani l’appuntamento per l’Apres ski sulle piste alle “Folie Douce”, la discoteca più alta d’Europa che in fatto di eventi e musica competete tranquillamente con i migliori club di Ibiza. Per i meno discotecari quale miglior scelta, invece, di uno dei tanti ristoranti.

In paese si può mangiare quasi di tutto, ma vale la pena fare una tappa in uno dei ristoranti tipici che offrono le specialità savoiarde: La fondue savoyarde di formaggio, tartiflette con patate e pancetta o, ancora la raclette di formaggio (su tutti una cena al “Le Vieux chalet” può trasformarsi in un’esperienza indimenticabile a prezzi nella media per la categoria). Il paese è anche di sicuro una meta per lo shopping invernale con boutique, e negozi di attrezzatura sportive gestiti da maestri di sci e professionisti del settore.

Alloggiare

Sul fronte degli alloggi e del costo di una settimana bianca, la Francia è piuttosto competitiva rispetto all’Italia e alle località sciistiche di Svizzera e Austria. Con un po’ di astuzia e ricerca in Internet, però, i prezzi offerti a Val Thorens possono rivelarsi veramente imbattibili. Gli hotel abbondano per ogni categoria, ma i più gettonati sono gli appartamenti o gli chalet da prendere in affitto per tutta la settimana.

Le agenzie immobiliari offrono pacchetti comprensivi di skipass altrimenti piuttosto caro se acquistato singolarmente.  Le sistemazioni più economiche sono offerte anche a meno di 300 euro la settimana con lo skipass Val Thorens incluso! (L’agenzia “Des adres” è una delle più competitive, ma si trovano offerte anche nel portale web di Val Thorens). DSCN3349Certo, sul fronte prezzi è da evitare il mese di febbraio. (ma anche chi non ha problemi di portafogli potrebbe optare per un altro periodo onde evitare l’affollamento in pista). La neve è, infatti, perfetta anche in bassa stagione al contrario dei soliti pacchetti scontati delle località italiane che poi regalano amare sorprese sul fronte innevamento.

Insomma una vacanza a tutta neve. E se a qualcuno l’enorme comprensorio dovesse addirittura non bastare c’è la punta di diamante della località. Val Thorens è, infatti, il punto più alto dell’immenso comprensorio francese noto con il nome di “Les trois vallées” che comprende anche le località di Meribel e Courchevel. 600 Km di piste e oltre 180 impianti di risalita. (Leggi anche: Savoia da sogno, sciare a Tignes).

Be the first to comment on "Val Thorens, sciare nel villaggio alpino più alto d’Europa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*